20 giugno 2017
Category: News
20 giugno 2017,
 0

La P.A. Croce Gialla Onlus di Agugliano organizza, con il patrocinio dei comuni di Agugliano e Polverigi, le 48 ORE DEL SOCCORSO.
23, 24, 25 giugno 2017 svolgeremo un week-end informativo/formativo costo-culturale per i giovani, del nostro territorio, tra i 14 e i 18 anni.

Se chiedessimo ai nostri concittadini di descrivere la “CROCE GIALLA” di Agugliano avremmo risposte riferite esclusivamente a: 118, ambulanze e trasporto sanitario. Descrizione relativamente corretta, ma semplicistica, in quanto raffigura esclusivamente l’attività ordinaria più concreta e visibile, ma che di fatto non è la più esaustiva.
La Pubblica Assistenza, generalmente denominata CROCE (Gialla, Verde, Bianca, Rosa, e altre definizioni che richiamano il soccorso sanitario) o AVIS se costituite da sezioni e donatori di sangue, contiene due elementi fortemente distintivi che aiutano a interpretare correttamente i valori espressi da un Movimento a carattere nazionale: il nome Pubblica Assistenza e la forma di Associazione di Volontariato.
Essere Associazione di Volontariato di Pubblica Assistenza significa che la mission è l’assistenza rivolta verso “qualcosa”, svolta a fianco di “qualcuno” e sviluppata in modo “pubblico”, nel rispetto dei Valori quali:

  1. L’uguaglianza
  2. La Libertà
  3. La Fratellanza
  4. La Democrazia

 

La P.A. Croce Gialla – ONLUS di Agugliano, motivata dai propri fini e sull’esperienza:

  1. della prima edizione “48h del Soccorso – 2012″: realizzata in fase sperimentale a settembre 2012 con il Circolo ANSPI C.O.P. di Agugliano e con la collaborazione del Dipartimento per le Politiche Integrate di Sicurezza per la Protezione Civile della Regione Marche, il Comune di Agugliano, il Gruppo Comunale di Protezione Civile locale, altre Pubbliche Assistenze del movimento Anpas Marche, tra cui l’APE – Ancona
    (Associazione di Psicotraumatologia dell’Emergenza) e altre associazioni di volontariato locali;
  2. della seconda edizione “48h del Soccorso – 2013″: realizzata (luglio 2013) e seguita da un incontro post- evento con i genitori “Conosciamoci Meglio” (settembre 2013). Edizione che ha dato ottimi risultati, e realizzata in collaborazione con l’Unione di Comuni di Falconara M., con la partecipazione dei Comuni di Agugliano, Camerata Picena e Polverigi, i rispettivi Gruppi Comunali di Protezione Civile locale, il Circolo ANSPI C.O.P. di Agugliano e altre Pubbliche Assistenze del movimento Anpas Marche, tra cui l’APE – ONLUS (Associazione di Psicotraumatologia dell’Emergenza);
  3. della terza edizione “48h del Soccorso – 2014″: realizzata (luglio 2014) che ha dato ottimi risultati, e realizzata con il patrocinio dei Comuni di Agugliano, Camerata Picena e Polverigi e la collaborazione dei rispettivi Gruppi Comunali di Protezione Civile, il Circolo ANSPI C.O.P. di Agugliano e altre Pubbliche Assistenze del movimento Anpas Marche, tra cui l’APE – ONLUS (Associazione di Psicotraumatologia dell’Emergenza)
  4. della quarta edizione “48h del Soccorso – 2015″: In questa edizione 2015 i partecipanti sono stati numerosi. Dal primo anno 2012 ad oggi abbiamo assistito ad un numero sempre maggiore di iscritti. I ragazzi delle edizioni precedenti hanno continuato a garantire la loro presenza nel ruolo di tutor, collaborando di anno in anno, alla realizzazione del progetto. Ad oggi sono parte effettiva dello staff organizzativo. L’evento e stato realizzata con il patrocinio dei Comuni di Agugliano, Camerata Picena e Polverigi e la collaborazione dei rispettivi Gruppi Comunali di Protezione Civile, il Circolo ANSPI C.O.P. di Agugliano e altre Pubbliche Assistenze del movimento Anpas Marche, tra cui l’APE – ONLUS (Associazione di Psicotraumatologia dell’Emergenza)

intende realizzare la quinta edizione delle “48h del Soccorso – 2017″, ripresa dopo la pausa del 2016 dovuta a problematiche logistiche ed organizzative che avrebbero snaturato l’evento; quindi la decisione di rimanere in stand-by per un’edizione.
Tuttavia l’evento resta comunque un appuntamento annuale atteso dai giovani e dalla cittadinanza; a dimostrazione di ciò, mentre stiamo realizzando il presente opuscolo e in assenza di qualsiasi tipo di pubblicizzazione, riceviamo messaggi da genitori che vengono poi in sede per iscrivere i propri figli al weekend formativo.
Questo è motivo di grande orgoglio e stimolo per gli organizzatori a rinnovare questo appuntamento annualmente.
L’ottimo risultato conseguito nel quadriennio 2012-2015 si può apprezzare anche attraverso il lavoro, qui di seguito riportato, dei volontari psicologi della Pubblica Assistenza A.P.E. (Asociazione di Psicotraumatologia dell’Emergenza), i quali con riunioni di debriefing, momenti di scambio di emozioni e incontri conclusivi organizzati durante i quattro eventi, coinvolgendo i giovani partecipanti, tutor, volontari/organizzatori, genitori, hanno raccolto e concretizzato le esperienze dei partecipanti, attraverso le loro stesse espressioni emotive e successive sintesi finali di gruppo.
L’obiettivo era condividere le riflessioni sulle esperienze appena concluse e far emergere emozioni e sensazioni. In particolare è stato chiesto ad ognuno di scrivere su un foglio “CHE COSA MI PORTO A CASA”; ne sono seguite poi discussioni interattive che hanno, in tutte le edizioni, coinvolto anche gli organizzatori e nelle quali è stato possibile esprimere i propri pensieri e vissuti emotivi.

Scaricate il link riportato qui di sotto e scoprite le opinioni dei ragazzi che hanno preso parte alle 48 ORE DEL SOCCORSO delle precedenti edizioni.

00_progetto48hsoccorso_2017

Comments are closed.